Praga: sito di informazioni turistiche, itinerari, curiosità, consigli pratici e tante immagini curato da Alberto, guida turistica ufficiale. Questo sito può esservi molto utile per programmare il vostro viaggio nella capitale ceca.
Stampato da www.pragaconalberto.com

Parchi e giardini

Secondo la leggenda Praga fu creata nel bel mezzo di una foresta dove la natura cresceva rigogliosa grazie alla vicinanza della Moldava e dei suoi affluenti. Con la sua estensione di 550 chilometri quadrati Praga abbraccia un territorio naturale formato da valli e colline che ancora oggi danno vita ad un paesaggio naturale variegato. La popolazione locale ha da sempre rispettato ed amato la natura circostante e ancora oggi passa il suo tempo libero a contatto con essa. Nel centro di Praga esistono molti parchi e giardini, meta dei praghesi in ogni momento di libertà.

Letná

Il Parco Letná si trova su una collina che si affaccia sulla città quindi da qui si può ammirare un bel panorama del centro storico. Dal lato che si affaccia sulla città si trova, immerso nel verde, un padiglione della fiera del Giubileo del 1891 che ora serve come ristorante. Del parco fa parte anche una grande spianata che si trova di fronte allo stadio Sparta, la squadra di calcio praghese.Qui nel 1989 si riunirono un milione e mezzo di persone per ascoltare un comizio di Havel e Dubček, il primo futuro presidente il secondo leader delle riforme della Primavera di Praga.

Petřín

Petřín è un ‘intera collina trasformata in parco pubblico.Al tempo di Carlo IV,nella seconda metà del 1300, era coltivata a vigneti. Più tardi, a partire dal 1600, le pendici di questa collina divennero i giardini delle residenze nobiliari di Malá Strana. Dal 1800 è un parco pubblico. Per salire in cima fu costruita nel 1891 una funicolare che è ancora oggi in funzione.Una curiosità… è considerato un servizio pubblico e il costo del biglietto è 12 Corone come autobus e tram. In questo parco si trova la statua del poeta romantico ceco K.H. Mácha.Il primo Maggio gli innamorati vengono a baciarsi sotto la statua perché si dice porti fortuna alla loro relazione e ad un buon matrimonio. Sulla collina si trova una copia in piccolo della torre Eiffel costruita nel 1891.Dalla cima si può vedere un bellissimo panorama di Praga.

Giardino francescano

Sembra davvero strano trovare quest’oasi di verde a pochi passi dalla Piazza Venceslao. Prende il nome dal convento francescano che si trova qui di fronte. Sullo sfondo si vede la Chiesa della Vergine Maria delle nevi del 1348. La chiesa non fu mai terminata, manca completamente tutta la navata. Questo giardino è molto frequentato dai praghesi nella bella stagione anche per la pausa di lavoro quando vengono tutti qui a prendere il sole.

Giardini Vrtbovska

I giardini fanno parte della residenza barocca della famiglia Vrtba costruita alla fine del 1600. I giardini furono costruiti all’inizio del 1700. Questi giardini sono costruiti a terrazze sulle pendici della collina di Petřín in stile italiano. All’interno le decorazioni includono sculture e dipinti di famosi artisti locali. Dalla parte alta dei giardini Vrtba si può godere di un bel paesaggio sul quartiere di Malá Strana. Furono i primi ad essere restaurati ed aperti al pubblico e vengono considerati i più belli di Praga. link in inglese.

Parco Hvězda

In origine qui si trovava una grande foresta che apparteneva ad un monastero nelle vicinanze. Il territorio fu poi acquistato dall’Imperatore Ferdinando I d’Asburgo con lo scopo di creare una riserva di caccia non lontano dal Castello. In seguito, nel 1556, suo figlio, l’Arciduca Ferdinando del Tirolo fece costruire una residenza estiva a forma di stella. Da questa costruzione viene il nome del parco. Hvězda in ceco significa stella. La residenza estiva si trova in fondo ad un lunghissimo viale alberato, molto scenografico. Oltre questa costruzione si estende ancora oggi un grande bosco.

Giardini sotto al Castello

Sotto il Catello di Praga si trova il quartiere di Malá Strana che fu scelto dai nobili arrivati insieme agli Asburgo per costruire le loro residenze, a partire dal 1600.Questo quartiere è perciò caratterizzato da sontuosi palazzi barocchi che nella maggior parte dei casi hanno anche il loro giardino.Alcuni di questi giardini sono oggi aperti al pubblico da Maggio ad Ottobre. Lungo la Via Valdštejnská si trovano i giardini Ledebursky, grande e piccolo Pállfy, Kolovrat e piccolo Fůrstenbersky. Tutti questi giardini sono in stile barocco, creati nel diciottesimo secolo e si trovano sulle pendici del castello. I giardini sono formati da terrazze su vari livelli e sono in stile italiano con molte decorazioni scultore e pittore. link

Giardini Reali

I giardini Reali del Castello furono fatti costruire nel 1534 da Ferdinando I d’Asburgo. Sono separati dal Castello dal Fossato dei Cervi attraversato dal Ponte delle polveri. Questi giardini furono costruiti in stile rinascimentale poi adattati in stile barocco e successivamente assunsero l’aspetto di un parco all’inglese. Qui si trova ancora la Corte dei Leoni del tempo di Rodolfo II. Durante il suo regno si trovavano delle belve feroci. Esiste a tal proposito una leggenda… Rodolfo II era un imperatore con grandi problemi psicologici soggetto a grandi depressioni.Il suo astrologo aveva predetto che il suo destino era legato strettamente a quello del leone Mohamed.Quando questo leone morì, tre giorni dopo morì anche l’imperatore. I giardini furono devastati durante la Guerra dei Trent’anni ma salvati dall’invasione prussiana del 1741, si dice perché il giardiniere di allora donò tre dozzine d’ananas al generale prussiano che li risparmiò dalla distruzione.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione totale o parziale di testi e immagini deve essere autorizzata dall' autore.
All rights reserved. Total or partial reproduction of the content must be approved by the author of this site.
Sito segnalato da :

www.praga.135.it www.viaggiatorionline.com www.viaggiareliberi.it www.vagabondo.net www.hymerclubitalia.it