Praga: sito di informazioni turistiche, itinerari, curiosità, consigli pratici e tante immagini curato da Alberto, guida turistica ufficiale. Questo sito può esservi molto utile per programmare il vostro viaggio nella capitale ceca.
Stampato da www.pragaconalberto.com

Quartiere ebraico di Praga

Ben poco rimane oggi del Ghetto di Praga e dei suoi abitanti ormai sparsi per il resto della città. Se passeggiate per questo quartiere, Josefov, vedrete dei bellissimi palazzi dell’inizio del 1900. Per capire che qui si trovava il ghetto dovete visitare il Museo Ebraico con il suo famoso cimitero e quattro sinagoghe con inestimabili collezioni di oggetti.
La Comunità ebraica di Praga ha una storia millenaria e il museo che oggi si può visitare ne è la testimonianza giunta fino a noi.

Visita

Per la complessità del luogo dato che si entra in cultura,religione e storia diverse dalla nostra ritengo che il Museo Ebraico sia da visitare con una guida per capire qualcosa in più.
Le biglietterie sono dislocate all’ingresso di ogni sinagoga del percorso di visita Il biglietto costa 330 corone per adulti e 220 per bambini e studenti. Con 170 corone in più e 120 per bambini e studenti si visitano anche la Sinagoga Vecchio-nuova e la Sinagoga del Giubileo che si trova nella Via Jeruzalemska vicino alla Piazza Venceslao.

Orari di apertura

Non fate la coda per i biglietti al cimitero. Poco prima, nella stessa via si trova una libreria antiquaria (antikvariát) che fa i biglietti e non ci sono code…

Museo Ebraico

Dal 28 Ottobre al 23 Marzo 9.00-16.30
Dal 24 Marzo al 26 Ottobre 9.00-18.00
Dal 28 Ottobre AL 31 Dicembre 9.00-16.30

Sinagoga Vecchio-nuova

Da Gennaio a Marzo Domenica Giovedì 9.30-17.00
Da Gennaio a Marzo Venerdì 9.30-14.00
Da Aprile a Ottobre Domenica Giovedì 9.30-18.00
Da Aprile a Ottobre Venerdì 9.30-14.00
Novembre e Dicembre Domenica Giovedì 9.30-17.00
Novembre e Dicembre Venerdì 9.30-14.00

Sabato e festività ebraiche chiuso!

Festività ebraiche 2017
Aprile 11, 12, 17, 18
Maggio 31
Giugno 1
Settembre 21, 22, 30
Ottobre 5, 6, 12, 13
1 gennaio 2018 aperto dalle 11.

Suggerisco di iniziare la visita dalla sinagoga Maislova nella via omonima per poi arrivare al Cimitero con ingresso nella via Široká. All’ingresso si trova la sinagoga Pinkas costruzione in stile tardogotico che oggi ospita il mausoleo commemorativo delle vittime dei campi di concentramento nazisti di Boemia e Moravia che furono circa 80.000 e i loro nomi sono scritti uno per uno su tutte le pareti qui all’interno. Da non perdere anche l’esposizione dei disegni fatti dai bambini del ghetto di Terezin, al primo piano. Proseguendo entriamo nel Cimitero, uno dei più suggestivi al mondo; questo cimitero ha funzionato dai primi del 1400 fino al 1797 data nella quale Giuseppe II vieta la presenza di cimiteri nelle cerchie murarie cittadine per questioni d’igiene.Sotto lo strato in superficie si trovano altri 11 strati per un totale di 12-15.000 tombe, anche se il calcolo è difficile da fare. Con pochi scrupoli il municipio di Praga aveva rubato una parte dell’area del cimitero durante il risanamento del Ghetto alla fine del 1800 per far spazio al Museo della Arti Applicate; questo ha contribuito ad addossare ancora di più le tombe le une alle altre. Kafka invece è sepolto nel Nuovo Cimitero che si trova alla fermata di metropolitana Želivského sulla linea Verde Uscendo dal cimitero entriamo nella Sinagoga Klaus dove si trova un’esposizione di oggetti che riguardano il ciclo del calendario ebraico con le sue feste e la vita dell’ebreo dalla nascita al matrimonio. La parte che riguarda la morte e i riti funebri si trova nella casetta di fianco all’uscita del cimitero.

Poco più avanti in fondo alla strada si trova la Sinagoga Vecchio-nuova, la più antica dell’Europa Centrale ancora funzionante, costruita nel 1270. Il nome deriva dal fatto che una sinagoga più vecchia esisteva già quindi fu chiamata Nuova; in seguito si costruì un’altra sinagoga chiamata Nuova e questa prese il nome Vecchio-nuova per distinguerla dall’altra più recente.

Di fianco si trova il Municipio della Comunità Ebraica di Praga e della Repubblica Ceca.La costruzione originaria risale al 1600 voluta dal Rabbino Maisel ma quello che vediamo ora risale al periodo Rococò.

Da qui seguiamo la Via Maiselova fino oltre all’incontro con la Široká e arriviamo così alla Sinagoga Maisel dove ci sono esposti cimeli storici che raccontano la storia della comunità ebraica praghese fino al 1800. La seconda parte si trova all’interno della Sinagoga Spagnola nella via Široká oltre l’incrocio con la Via Pařížská. Questa sinagoga merita una visita per il suo interno Liberty-moresco.

Con questa sinagoga termina la visita del Museo Ebraico.

Per saperne di più: http://www.jewishmuseum.cz/en/info/visit/


Tutti i diritti riservati. La riproduzione totale o parziale di testi e immagini deve essere autorizzata dall' autore.
All rights reserved. Total or partial reproduction of the content must be approved by the author of this site.
Sito segnalato da :

www.praga.135.it www.viaggiatorionline.com www.viaggiareliberi.it www.vagabondo.net www.hymerclubitalia.it